06.12.2019

I giovani biologi si stanno preparando per il secondo turno

Nei meso di agosto e di settembre nei licei si è svolto il primo turno delle Olimpiadi Svizzere di Biologia. I migliori 80 partecipanti provenienti da tutta la Svizzera sono stati invitati a Müntschemier, dove per una ssettimana hanno svolto una formazione intensiva in tutte le discipline della biologia. Il prossimo test di qualificazione si terrà il 15 febbraio. Auguriamo a tutti buona fortuna per la preparazione!

Questa settimana é stata per noi un’esperienza indimenticabile.

Tutti noi siamo arrivati lì conoscendo al massimo una o due persone, e siamo partiti avendo stretto forti amicizie che rimarranno per sempre.

Il campus è stato molto intenso, con giorni in cui arrivavamo a fare fino a otto ore di lezione di biologia, quattro al mattino e quattro alla sera. Tuttavia, con ogni momento che passava scoprivamo sempre qualcosa di più nel campo della biologia che non avevamo mai affrontato a scuola. Infatti, ogni tema era affrontato fino al minimo dettaglio. Questo ha anche aiutato a molti di noi capire veramente se la biologia era o meno ciò che veramente ci appassionava, e se sì, quale ramo della biologia avremmo voluto studiare in futuro.

Una delle parti più interessanti del campus è stato che i nostri professori erano studenti di biologia, medicina o scienze della vita provenienti da università di tutta la Svizzera. Per questo, oltre alle lezioni abbiamo anche avuto l’opportunità di chiedere a loro domande sugli studi universitari e sulle loro facoltà.

Un’altra cosa che valutiamo molto sono stati gli scambi interculturali tra ragazzi. Poter conoscere e stringere amicizie con liceali provenienti da regioni diverse della svizzera con culture diverse è stata una grande opportunità per noi. Il campus infatti organizzava molte attività serali tra ragazzi che permettevano ad unirci.  

In più, essendo il rifugio in cui dormivamo e facevamo lezione nel mezzo della campagna bernese, in una cittadina molto piccola, non c’erano distrazioni esterne di nessun tipo. Questo ha anche ulteriormente facilitato lo stringersi di forti legami con i propri compagni. 

Un’esperienza che non dimenticheremo mai è stata la vivisezione di un cuore di maiale. Abbiamo ricevuto un set di strumenti da chirurgo e, in gruppi da 3 ragazzi, abbiamo potuto analizzare tutto l’interno dell’organo, identificando le sue varie parti. L’emozione di tenere in mano un cuore vero, molto simile a quello di un umano, è stata impressionante.

-partecipanti sulla settimana di preparazione-

Altri articoli

Informatica

Associazione

"Meine bisher beste Teamarbeit"

Bibin von der Informatik-Olympiade erzählt von seinen Erfahrungen am International Swiss Talent Forum. Einem Angebot für junge Menschen, die sich für die Herausforderungen unserer Zeit interessieren.

Fisica

Risultati del 2. turno

E ne rimasero soltanto 28. 126 degli oltre 600 giovani che hanno raccolto la sfida sono arrivati al secondo turno delle Olimpiadi di Fisica. 28 tra loro si sono qualificati per la finale.

Geografia

Good morning from 31.668360S, 24.695403E

I am Juliane, a volunteer from the geography olympiad and researcher at University of Basel. If you ever wondered what Geographers are doing, you can follow my research trip on instagram.

Associazione

Wenn sich die "Extraschlaufe" Doktorat lohnt

Als Simona Isler sich für ein Doktorat entscheidet, ahnt sie, dass der Berufseinstieg später nicht einfach werden würde. Ein Interview mit der heutigen Gleichstellungsbeauftragten des Schweizerischen Nationalfonds SNF.

Matematica

Associazione

Fisica

Chimica

Informatica

Von Zahlen und Zügen

Viviane Kehl von der Mathematik-Olympiade arbeitet nun bei der SBB. In welche Richtung sie beruflich gehen wollte, fand sie heraus, indem sie ihren eigenen Interessen nachging − und zwar auch jenseits des Stundenplans.

Informatica

Das sind die Gewinnerinnen und Gewinner der 1. Runde der Informatik-Olympiade

104 Jugendliche haben die sechs anspruchsvollen Programmieraufgaben der ersten Runde der Informatik-Olympiade gelöst. Wer hatte die Nase ganz weit vorne?